Brasile: il trade, il turismo Mice, il turismo delle radici

Riprendo un post di Luca Martucci: “Il Brasile, che conta più di 11.000 agenzie di viaggi, è la tredicesima economia mondiale del turismo e il quinto mercato per il turismo di crociere. Se il WTTC stima una lieve crescita del GDP del turismo mondiale, nel caso del Brasile si prevedono ottime prospettive nei prossimi 10 anni. Il segmento del turismo di lusso conta sull’apporto del numero crescente dei milionari brasiliani (stimati oggi in 165.000, all’undicesimo posto della classifica mondiale), ma è soprattutto grazie ad un sostanziale miglioramento delle condizioni di vita e della propensione ai consumi di una crescente parte della popolazione che il paese rappresenta sempre di più una realtà interessante per l’industria dei viaggi e dell’ospitalità. Il paese sta registrando una consistente crescita della classe media, dal momento che si stima che 30 milioni di persone hanno lasciato le classi meno abbienti negli ultimi sette anni e altrettante sono previste farlo nei prossimi dieci anni, accedendo in gran parte per la per la prima volta ai consumi per viaggi e turismo. La percentuale dei turisti in uscita dal Brasile rispetto alla popolazione totale è ancora minima, e quindi destinata a crescere sensibilmente a breve termine, mentre  la spesa pro capite del  turismo verso l’estero già registra negli ultimi anni una crescita esponenziale,  grazie al costante rafforzamento della valuta locale verso euro e dollaro. L’importanza del mercato brasiliano e le prospettive di crescita sono dimostrate dal sensibile incremento degli operativi aerei. Compagnie europeee come Lufthansa, KLM ed Alitalia hanno potenziato gli operativi su São Paolo e ripristinato dopo molti  anni di assenza i collegamenti diretti da e per  Rio de Janeiro, mentre la Tap, che domina il mercato con 70 frequenze settimanali, ha esteso i propri operativi a varie città  secondarie come Belo Horizonte, Porto Alegre e Brasilia. Negli ultimi tre anni vettori come Emirates, Quatar Airways, Singapore Airlines , Turkish e Kenya Airways hanno iniziato collegamenti diretti con il Brasile, od incrementato i propri servizi come South Africa Airways a seguito della Coppa del Mondo 2010. Nel 2013 è previsto anche l’arrivo di Ethiad. Il turismo MICE e crocieristico, insieme a quello di lusso ed esperienziale, sono le  realtà che mostrano i maggiori incrementi rispetto ad altri mercati mondiali. Ulteriore dimostrazione dell’ importanza del mercato brasiliano è la recente decisione della Fiera  World Travel Market di Londra di organizzare la sua prima edizione sudamericana a São Paulo nel 2013 , mentre il principale evento dedicato al turismo di lusso , la Travelweek di São Paulo il prossimo anno  raddoppia con  una edizione ad Ottobre anche nella città di Rio de Janeiro. Il mercato dei viaggi dal Brasile offre quindi grandi opportunità di crescita per tutti i segmenti di turismo: dal segmento VFR (da ricordare che il Brasile conta circa 30 milioni di discendenti italiani), al turismo per citta d’ arte e tour eno-gastronomici o shopping. Anche se sarà la Turchia una delle destinazioni con maggiore tassi di crescita nel 201,3 l’’Italia resta  una delle destinazioni europee preferite dai Brasiliani.Per un’efficace strategia di penetrazione del mercato è importante tener presente che Il portoghese è la sesta lingua più usata nella rete, che il Brasile ha oggi 70 milioni di utenti internet con il più alto indice al mondo di tempo di permanenza in rete e con una forte presenza in tutti i principali social network”.

Luca Martucci è Partner EMI – Brasile:Concept Marketing Promocional di Rio de Janeiro, azienda fondata da Mônica Sá Rego nel 1994 , ha di recente esteso la propria sfera di attività al marketing per  turismo e destinazioni, settore diretto da Luca Martucci, Italiano,  con un’ esperienza  di oltre 25 anni maturata nell’ industria di riferimento.

http://mice4business.com/2013/01/08/focus-brasile-da-paese-emergente-a-potenza-economica-2/

GDA Giancarlo Dall'Ara Consulenze e progetti di marketing
Palazzo Maffei - 47866 Sant'Agata Feltria (RN)
tel. 0541 929777, fax 0541 929744 e-mail: giancarlo.dallara@gmail.com
Cookie Policy