Fare marketing turistico in Cina. Qualche dato sulla Cina che corre

Un recente studio dell’European Commission sostiene che la Cina è il mercato turistico con i tassi di crescita maggiori nell’outbound. E si stima che la crescita continuerà nei prossimi due decenni. Grazie alla rapida urbanizzazione, all’aumento del reddito e a nuove norme per i viaggi all’estero, è in crescita anche il numero di cinesi che hanno come meta l’Europa, e anzi le destinazioni europee restano in cima ai desideri dei viaggiatori cinesi. Si deve registrare però una lenta ma costante riduzione della quota di mercato detenuta dall’Europa.

E ora vediamo qualche dato che parla da solo:

1. La Cina si conferma come il più grande mercato del mondo, in uscita per i viaggi internazionali all’estero. I dati del Tourism China Research Institute stimano che quasi 70 milioni di turisti cinesi abbiano viaggiato all’estero nel 2011 (+20 per cento rispetto al 2010). Nel 2012, il numero dei cinesi all’estero dovrebbe essere di 78 milioni (il che significherebbe un nuovo record di 80, forse 85 miliardi dollari spesi). Secondo altre fonti il dato del turismo cinese outbound nel 2012 arriverebbe a 82 milioni (come riportato in questo Blog).

2. In Germania. Nel 2011 l’Ufficio statistico federale ha registrato oltre 1,3 milioni di pernottamenti di visitatori cinesi. L’incremento rispetto al 2010 è stato del 21%.

3. Nei primi 6 mesi del 2012 l’Ambasciata Americana ha rilasciato visti per vacanze con un incremento del 46% rispetto all’anno precedente.

4. Nel 2012 sono stati circa 200 mila gli studenti cinesi che hanno studiato nelle Università degli USA. Un incremento pari al 23% rispetto all’anno precedente.

5. Gli arrivi cinesi in Veneto da gennaio a settembre 2012 hanno segnato +17,1%. Bene, ma si può certo fare di più.

6. Sarebbero due milioni i turisti cinesi condizionati nelle loro scelte di vacanza dalla visione di un film ambientato in una meta turistica. Più di qualche destinazione nostra concorrente ha puntato su questo.

7. Infine i consumatori cinesi di beni di lusso avrebbero superato quelli americani. A livello mondiale un quinto dei beni di lusso è oggi acquistato da cinesi.

Secondo Boston Consulting Group nel 2020 il 20% della popolazione cinese potrà essere considerato benestante.

Quali sono le previsioni per il 2013? Il 38% dei cinesi, cioè il 4% in più del 2012 prevede di viaggiare di più nel 2013, mentre il 49% ha in programma lo stesso numero di viaggi. La stima è per un incremento pari al 12%.

Ed ora qualche dato che riguarda il web:

1.Nel 2015 saranno 800 milioni gli internauti cinesi. La stima è di una fonte governativa cinese.

2. A proposito dei Social Network cinesi: nel 1° minuto del 2013, “Buon anno” (xinnian kuaile) su Sina Weibo, è stato postato 729,571 volte.

3.L’insieme degli utenti del servizio di microblogging Sina Weibo, ha un potere di spesa annuo potenziale, stimato in 2.550 miliardi dollari. In pratica il PIL dell’Italia.

GDA Giancarlo Dall'Ara Consulenze e progetti di marketing
Palazzo Maffei - 47866 Sant'Agata Feltria (RN)
tel. 0541 929777, fax 0541 929744 e-mail: giancarlo.dallara@gmail.com
Cookie Policy