Sardegna

19.6 2002 – In Sardegna si lamenta la mancanza di veri distretti turistici
Ancora distante appare la creazione di sistemi turistici locali e dei distretti turistici che dovrebbero caratterizzare l’offerta turistica integrata di beni culturali, ambientali e di attrazione turistica, compresi i prodotti tipici dell’agricoltura e dell’artigianato locale. L’assenza della legge regionale sul turismo – afferma il segretario regionale della Confesercenti, Carlo Abis, amplifica i ritardi del comparto che si trova sprovvisto di sostegno, di linee guida e di norme di programmazione. “La prossima apertura di un tavolo politico di concertazione nell’assessorato regionale al Turismo”, aggiunge Abis, “speriamo riesca a far superare rapidamente queste mancanze. In questo quadro non appare una mossa vincente la proposta di applicare una tassa di soggiorno che creerebbe contraccolpi negativi dei flussi turistici verso la Sardegna”. L’indagine della Confesercenti, effettuata tra un campione di operatori turistici nei diversi settori alberghiero ed extra alberghiero ha fatto emergere una contrarietà quasi unanime.

23/07/2003 -  Sardegna: al via i Sistemi Turistici Locali. Obiettivo sconfiggere la stagionalità
La Giunta Regionale della Sardegna ha dato l’ok alle direttive sui Sistemi Turistici Locali proposte dall’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, Roberto Frongia. L’obiettivo è creare un sistema integrato al fine di presentare unitariamente il patrimonio ambientale dell’isola e di raggiungere, in dieci anni, i venti milioni di presenze, grazie a un turismo destagionalizzato. Tra le direttive figura anche la costituzione di una Destination Management Company (Dmc) sarda, ovvero di un operatore turistico regionale in grado di organizzare, promuovere e vendere il sistema turistico sardo

29/07/2003 – Sardegna: dopo il via agli Stl la Regione promuove gli incontri con gli enti pubblici.
Dopo il via ai Sistemi Turistici Locali, la Regione Sardegna porta ora avanti gli incontri con gli enti pubblici, al termine dei quali la regione esaminerà le proposte degli stessi. “Puntiamo tutto sui macrosistemi – spiega l’assessore al turismo della regione Roberto Frongia – per evitare una frammentazione dannosa. Per fare ciò la Regione ha creato le condizioni per l’assistenza tecnica necessaria al passaggio”. Secondo la nuova normativa si arriverà alla creazione di un sistema integrato caratterizzato dall’offerta di beni culturali, ambientali, attrazioni turistiche, compresi i prodotti tipici dell’agricoltura e dell’artigianato locale. L’obiettivo finale è quello di costruire un’immagine dell’Isola per convincere i turisti a trascorrere le vacanze in Sardegna, non solo ma a prolungare queste vacanze oltre i tempi canonici.

16/09/2003 – La Sardegna si prepara a varare i Sistemi turistici locali
Anche la Sardegna si appresta a varare i Sistemi turistici locali. In vista degli otto Stl, che promuoveranno le peculiarità del territorio, in questi giorni si svolgerà un incontro tra diversi sindaci della provincia di Sassari e l’assessore al Turismo, Gigi Astore. All’appuntamento parteciperanno anche i cinque consorzi turistici della Gallura nati a Arzachena, Palau, Santa Teresa e Olbia, i responsabili marketing della compagnia aerea Meridiana e della Geasar, la società che gestisce l’aeroporto di Olbia-Costa Smeralda. L’iniziativa è strettamente legata al progetto Slot Gallura – promosso già da un paio di anni dal Consorzio operatori turistici e dalla Confcommercio di Olbia – teso a creare sinergie tra operatori e amministrazioni a vantaggio del territorio

10.10.2003 dovranno essere 8 i STL secondo la delibera regionale con la quale la Regione Sardegna ha accolto la legge 135 del 2001. Per ora ne sono stati presentati pubblicamente due (Gallura Costa Smeralda, e Cagliaritano), ma di altri si parla già in diverse realtà dell’isola.

13/11/2003: Costa Sud
Presentato ufficialmente il consorzio Costa Sud. Dopo il via libera della Regione ai STL gli operatori del Sud della Sardegna hanno dato vita ad una Srl che include i consorzi Villasimius, Costa Rei, L’Altra Sardegna, Sa Corona Rubia, la Confcommercio, la provincia di Cagliari, la Confartigianato…..

4/12/2003: Porta del Sole
Presentato ufficialmente il STL Porta del Sole composto da 26 comuni tra i quali Teulada e Villaputzu.

9 marzo 2004: Sardegna Centro Occidentale”
firmato il protocollo di intesa tra gli enti pubblici e quelli privati che hanno dato vita ad Oristano al Sistema turistico territoriale “Sardegna Centro-Occidentale”.

24/02/2004 Sardegna Costa Sud punta su Spagna e Inghilterra
Il consorzio Sardegna Costa Sud ha deciso di partecipare a due manifestazioni in Spagna, sfruttando le possibilità date dal collegamento di Ryanair da Alghero su Barcellona-Girona, e ad un workshop a Londra per sfruttare le opportunità del collegamento, ormai operativo da dicembre, del Cagliari-Londra, effettuato da Volareweb.

17 marzo ’04 Parte anche il STL Nord Ovest
Sardegna Nord Ovest ha sede a Sassari e riferimenti principali Alghero, Stintino, l’isola dell’Asinara ed una ventina di altri comuni aderenti.

22 marzo ’04 2,7 milioni di Euro per la Sardegna
Dieci i progetti interregionali finanziati in Sardegna, in due (Poin to Point e Perle dell’alto Tirreno) la Sardegna è capofila.

21 maggio ’04 Approvato il Piano di Sviluppo turistico-territoriale che il Sil mette a disposizione del STL della provincia di Oristano

ottobre 2004 Due le richieste di riconoscimento di STL pervenute ufficialmente alla Regione Sardegna

7 dicembre ’04 Presto la legge di riordino
Luisanna Depau, Assessore regionale annuncia che entro fine mese vi sarà l’approvazione della legge che metterà ordine al turismo in Sardegna. Nell’isola sono previsti cinque Stl, di cui due già in attesa del riconoscimento formale. Alla Regione spetterà la regia e il ruolo di coordinamento e di indirizzo, mentre i sistemi turistici locali avranno il compito di lavorare sulle iniziative e per lo sviluppo”

21 gennaio 2005: il marketing del Consorzio Costa sud
Nel 2005 il Consorzio Sardegna Costa Sud punta a concentrare attenzioni e risorse verso i servizi di accoglienza e di informazione al turista. Tra le iniziative in programma: animazione culturale, mostre, esposizioni e dimostrazioni negli alberghi di prodotti dell’artigianato artistico sardo; maggiore utilizzo dei prodotti locali dell’agroalimentare; allestimento di corner per l’informazione turistica presso le imprese associate; distribuzione gratuita di cartoline del territorio; campagne di co-marketing per il rafforzamento del marchio del Consorzio

6 luglio ’05 deliberata la nuova normativa regionale sui STL
Per sistema turistico locale la Regione Sardegna intende l’associazione tra soggetti pubblici e privati, che operano in un ambito territoriale definito, finalizzata alla realizzazione di programmi di attività per l’attuazione di progetti di sviluppo, con l’obiettivo di riqualificare l’offerta, attrarre maggiori flussi e aprire nuovi mercati. Essi costituiscono un modello innovativo per l’elaborazione di programmi di sviluppo turistico e la realizzazione dei relativi progetti attuativi, orientati soprattutto alla valorizzazione delle risorse e alla promozione dell’offerta turistica.

aprile 06
Sono 8 le richieste di riconoscimento presentate alla regione Sardegna da parte dei Sistemi turistici locali.

Giugno 06
La Regione Sardegna ha stanziato 12 milioni di euro per i Sistemi turistici locali. Si tratta di 8 progetti di sviluppo, tanti quante sono le Province sarde: ‘Karalis’, ‘Medio-Campidano’, ‘Sulcis-Iglesiente’, ‘Eleonora d’Arborea’, ‘Ogliastra’, ‘Nuorese’, ‘Sardegna Nord Ovest’ e ‘Gallura Costa Smeralda’. Il 20 per cento del finanziamento è attribuito in parti uguali agli Stl, il 40 per cento in base alla popolazione, al territorio e ai posti letto, il restante 40 per cento in base al valore del progetto (TTG Italia 6 giugno)

Aprile 2008
Costituito il consorzio per la gestione del STL Nord Ovest (Sassari).

Ottobre 2008
Il Stl del Nuorese lancia il Nuoro Open Voucher con l’obiettivo di incentivare la presenza dei viaggiatori nella bassa stagione, grazie alla possibilità di prenotare online una vacanza costruita in base alle esigenze individuali.

Giugno 2009: L’Stl dell’Ogliastra ha presentato 6 club di prodotto
Il Sistema Turistico Locale dell’Ogliastra sta sviluppando 6 Club di Prodotto: archeologia e percorsi culturali; identità e tipicità; vacanza attiva; natura; enogastronomia; balneare.

GDA Giancarlo Dall'Ara Consulenze e progetti di marketing
Palazzo Maffei - 47866 Sant'Agata Feltria (RN)
tel. 0541 929777, fax 0541 929744 e-mail: giancarlo.dallara@gmail.com